informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

insalata peperoni

Ok! Capisco che dal titolo sembra un contorno che si digerisce dopo tre giorni e cinque antiacido, ma non è così. L'insalata di peperoni e cipolle, infatti, è un contorno fresco e leggero, aromatizzato al timo, reso croccante dal sedano e da qualche verdurina sottaceto. Ad esempio, io ho usato lampascioni e capperi, ma vanno bene cipolline, cetriolini e tutto quello che più vi piace...basta che sia croccante.


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
20 minuti di cottura + 15 di preparazione Facile 4 persone

INGREDIENTI:
Peperoni 3
Cipolla 2
Sedano Un gambo, compreso di foglie
Timo 2-3 rametti
Sale e pepe q.b.
Olio d'oliva q.b.
Capperi una manciata
Sottaceti un paio di cucchiai
Origano un cucchiaino
ACCESSORI:  
Forno Teglia 
 Sacchetto per congelare  

 

 

Spolverate i peperoni con un canovaccio umido. Spelate le cipolle e tagliatele in quattro spicchi. Rivestite una teglia da carta forno, adagiatevi le verdure e infornate a 200° per circa 20 minuti, avendo cura di rigirare ogni tanto i peperoni. Quando saranno pronti, mettete le cipolle in un contenitore ed i peperoni nel sacchetto per congelare.

Fate raffreddare completamente. Questo passaggio permetterà al vapore intrappolato nel sacchetto di staccare la pellicina esterna dell'ortaggio facilitando le operazioni di spellatura. Quando saranno completamente freddi, spellate i peperoni, eliminate picciolo e semi bianchi e riduceteli a striscioline.

In una ciotola o contenitore ermetico, sistemate il sedano a tocchetti, i capperi, i peperoni, le fette di cipolla ed i sottaceti. Terminate con i rametti interi di timo, sale, pepe, origano e olio d'oliva. Rigirate il tutto e fate riposare in frigo per un paio d'ore. Consumate sia freddo che a temperatura ambiente, magari su una bruschetta calda. 

Foto: Fornelli&Ricette.


Vuoi essere aggiornato sulle ultime ricette di "Fornelli & Ricette" o chiedermi maggiori dettagli? Segui la pagina Facebook o Instagram

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Potresti provare anche un altro contorno:

La cosa che più mi piace dell'estate è la presenza smisurata di ortaggi e spezie, che possono essere preparati nella maniera più semplice possibile

La parte commestibile del carciofo è quella più interna, detta cuore o cimarolo.

Le orecchie di elefante in realtà sono una varietà di funghi che, per colore e forma, ricordano le orecchie del pachiderma africano.

Iscriviti alla Newsletter!

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette!

Iscrivendoti alla mia Newsletter, ti invierò un messaggio mensile con idee, suggerimenti culinari, novità ed eventi legati alla cucina!
Nessuno spam! Te lo prometto! :-)

Dai Socials di "Fornelli & Ricette"

Ti piace "Fornelli & Ricette"?
Allora, condividi e segui!

Share With Friends...

Aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici. Social, E-mail o WhatsApp, basta cliccare e condividere!

...And Follow Us:

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette inserite!