informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

carciofi trifolati

I carciofi svettano nei primi posti dei miei ortaggi preferiti. In tutti i modi, in tutte le salse. Se di buona qualità, anche semplicemente lessi con un filo d'olio. L'accoppiata vincente, che esalta perfettamente il loro gusto, è l'aglio!

Infatti, i carciofi trifolati, nella loro semplicità, sono buoni, leggeri e molto versatili. Ad esempio, io ho preparato questo ricetta non come specifico contorno, ma per condirci la pasta...Almeno, ho usato i carciofi avanzati e che non ho mangiato direttamente dalla padella a fine cottura, per condire due farfalle integrali.

Vediamo insieme come prepararli!


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
30 minuti Facile 3/4 persone

INGREDIENTI:
Carciofi 3/4
Aglio 1 spicchio
Prezzemolo 1 ciuffo
Sale e pepe q.b.
Olio d'oliva q.b.
Aceto q.b.
ACCESSORI:  
Casseruola  

 

 

Iniziate con il mondare i carciofi, tagliando il gambo a circa 4/5 cm dal fiore. Se state utilizzando una varietà con le spine tagliate circa 2-3 cm di punta con l’aiuto di un coltello seghettato. Se, invece, state usando le mammole o altre varietà di carciofi senza spine iniziate direttamente a sfogliarli, eliminando le foglie esterne più dure, fino a raggiungere il cuore.

Vi accorgerete di aver finito, quando le foglie diventeranno più tenere e più chiare sulla parte attaccata al torsolo. A questo punto, tagliate il carciofo in quattro parti nel senso della lunghezza. Io non butto il gambo rimanente, ma lo pulisco con il pelapatate fino a raggiungere la parte interna più tenera. Tagliate il fiore del carciofo in quattro parti. Mettete a bagno in acqua con una tazzina di aceto. 

Tritate finemente un spicchio d'aglio e mettetelo a soffriggere in olio d'oliva. Aggiungete al soffritto anche i gambi del prezzemolo. Una volta che l'aglio sarà dorato, completate con i carciofi a spicchi, precedentemente scolati. Saltate per un paio di minuti, salate e pepate. A questo punto, allungate con un bicchiere di acqua calda, abbassate il fornello e fate stufare per una decina di minuti. I carciofi saranno cotti, quando il cuore si infilzerà facilmente con i rebbi della forchetta. Spolverate con pepe e prezzemolo tritato e servite.

Foto: Fornelli&Ricette.


Vuoi essere aggiornato sulle ultime ricette di "Fornelli & Ricette" o chiedermi maggiori dettagli? Segui la pagina Facebook o Instagram

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Potresti provare anche un altro contorno:

Ecco!...Questa è la classica ricetta ingannevole sia nel nome che nella vista...sembrano pizzette, si chiamano pizzette, ma non sono pizzette!

La cicoria catalogna, conosciuta anche come puntarella, è una presenza assidua sulle tavole salentine

L'estate è un periodo propizio per chi ama verdure ed ortaggi, soprattutto quando tuo padre ha un orto tutto suo, anche se da principiante

Iscriviti alla Newsletter!

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette!

Iscrivendoti alla mia Newsletter, ti invierò un messaggio mensile con idee, suggerimenti culinari, novità ed eventi legati alla cucina!
Nessuno spam! Te lo prometto! :-)

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Dai Socials di "Fornelli & Ricette"

Ti piace "Fornelli & Ricette"?
Allora, condividi e segui!

Share With Friends...

Aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici. Social, E-mail o WhatsApp, basta cliccare e condividere!

...And Follow Us:

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette inserite!