informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

pizzi puccia pizzaiola

La puccia è una variante di pane, arricchito con olive, capperi, cipolla e pomodoro. Detto anche "pizzo", le varianti classiche sono due. la puccia uliata, cioè condite con olive in salamoia, o la puccia alla pizzaiola, con pomodoro, capperi e cipolla. Secondo alcune fonti, il nome “puccia” deriva dal latino “buccellatum, un tipico pane dell'antica Roma di piccole dimensioni che i legionari, portavano appresso durante i loro viaggi. 

 


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
20 minuti di impasto + 6-8 ore di lievitazione + 1 ora di cottura Media 4 persone

INGREDIENTI:
Farina di semola di grano duro 250 gr + 50 gr per infarinare
Farina 00 250 gr
Lievito di birra Mezzo panetto
Olio 2 cucchiai
Sale  30 gr 
Acqua 300 ml circa
Olive celline in salamoia  150 gr 
Cipolla 1 grossa
Passata di pomodoro 2-3 cucchiai
Pomodori gialletti o pachino 5-6
Capperi 2 cucchiai
Zucchero un cucchiaino
STRUMENTI:
Spianatoia  Forno 
Ciotola Setaccio


Generalmente, per panificare, parto dal lievitino. In realtà, è un procedimento che utilizzo per essere sicura di attivare il lievito. Questo perchè, spesso ho sbagliato qualche passaggio ed ho messo a contatto il sale con il lievito, impedendone l'attivazione. In un piccolo contenitore, versate due dita di acqua tiepida, un cucchiaino di zucchero e sciogliete il lievito di birra. Aggiungete un cucchiaio (meglio se di legno) di farina alla volta, finchè non si sarà creato un impasto liquido ma denso. Attendete circa un'ora. A questo punto il composto nel contenitore si sarà attivato e avrà aumentato il suo volume. Nel frattempo, lavate olive e capperi, tagliate la cipolla a fette sottili e private dei semi i pomodori. In un contenitore, mischiate insieme tutti gli ingredienti solidi: cipolla, capperi e olive e pomodori a pezzetti.

Disponete a fontana le due farine setacciate sulla spianatoia. Praticate un foro al centro e aggiungete il lievitino, iniziando a impastare. Una volta assorbito, continuate ad aggiungere gradualmente l'acqua nella quale avrete sciolto il sale, l'olio e la passata di pomodoro. Quando l'impasto sarà omogeneo, incorporate al panetto il composto di cipolla, capperi, olive e pomodori. La quantità di acqua da aggiungere varia a seconda della capacità di assorbimento della farina. Il risultato dell'impasto deve essere liscio e compatto, ma piuttosto morbido.

Lasciate riposare fin quando il volume non sarà raddoppiato, coperto da un canovaccio. A lievitazione avvenuta, impastate velocemente il composto su la spianatoia infarinata con la semola e dividetelo in piccoli panetti di circa 50 gr ciascuno. Infarinate i panini nella farina di semola per maneggiarli più facilmente e disponeteli su una placca da forno ben distanziati tra di loro e fate riposare ancora finchè non raddoppiano. Infornate a 200°C in forno preriscaldato fino a doratura della superficie. Il tempo di cottura varia dal forno, ma se la superficie si colora troppo in fretta, ultimate la cottura a 180°C. Servite tiepide.  

Dove non è espressamente indicato, il contenuto fotografico delle ricette non è di proprietà di "Fornelli e Ricette". La fonte è il web.


Vuoi essere aggiornato sulle ultime ricette di "Fornelli & Ricette" o chiedermi maggiori dettagli? Segui la pagina Facebook o Instagram

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Potresti impastare anche:

Oggi il mio lievito madre ha compiuto 35 giorni. Ho una sorta di fanciullesca paura ad usarlo per grandi lievitati, come il pane, quindi mi sono timidamente lanciata nell'utilizzo dell'esubero.

Scrivo questo articolo oggi ed il mio lievito madre solido ha 40 giorni. Vi dico questo perchè anch'io sto sperimentando questa nuova avventura e non ho in mano tutte le risposte.

La puccia è una variante di pane, arricchito con olive, capperi, cipolla e pomodoro.

Iscriviti alla Newsletter!

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette!

Iscrivendoti alla mia Newsletter, ti invierò un messaggio mensile con idee, suggerimenti culinari, novità ed eventi legati alla cucina!
Nessuno spam! Te lo prometto! :-)

Dai Socials di "Fornelli & Ricette"

Ti piace "Fornelli & Ricette"?
Allora, condividi e segui!

Share With Friends...

Aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici. Social, E-mail o WhatsApp, basta cliccare e condividere!

...And Follow Us:

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette inserite!