informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

maritati ricotta forte

Credo che questa sia la prima volta che posto una ricetta che non è possibile preparare in tutti i posti d'Italia. Sì, perché la ricotta forte o 'scante è una prodotto tipicamente salentino , che dal Salento non è stato ancora sdoganato! Che peccato, aggiungerei! 

La ricotte forte è una crema spalmabile dal sapore pungente e acidulo, ottenuta dalla fermentazione della ricotta di pecora. Rimane un prodotto fortemente artigianale e, quella casareccia, viene conservata in giare di terracotta smaltate anche fino a  sei mesi. Quindi, non posso chiedervi di preparare questo piatto a casa vostra, ma se capitate in territorio salentino, vi consiglio fortemente di assaggiare i maritati.

Ora, parliamo dei maritati! Qualche mese fa ho letto un'assurda recensione su un ristorante delle mie parti. L'ignorante avventore accusava il proprietario di aver sbagliato a mettere due tipologie di paste differenti nel cuocipasta e di avergli propinato ugualmente il piatto, spacciandoglielo per tipico!

Ora esce il Vittorio Sgarbi che c'è in me! CAPRA! CAPRA! CAPRA.

I maritati sono davvero un piatto tipico! Altro non sono che orecchiette e maccheroni fatti a mano, cotti e conditi insieme! Io capisco non avere voglia di informarsi sulla cucina tipica di posto che si visita! Ma, poi avere anche l'arroganza di insultarla...anche no! 

Ho già trattato la preparazione sia delle orecchiette che dei maccheroni. Pe vedere i video tutorials cliccate qui:

Maccheroni fatti a mano

Orecchiette fatte a mano

Se non avete voglia di cimentarvi in questa preparazione, a differenza della ricotta forte, questa tipologia di pasta tipica si trova ormai in tutti i supermercati. Potete sostituirla con altri tipi di pasta. Vi consiglio comunque di scegliere un formato rustico e ruvido.


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
60 minuti Facile 4-5 persone

INGREDIENTI:
Orecchiette e maccheroni già secchi 80 gr a commensale
Passata di pomodoro 1 lt
Pomodori pelati 1 barattolo
Cipolla metà
Alloro 1 foglia
Olio d'oliva, sale e pepe q.b.
Ricotta forte  Un paio di cucchiai
ACCESSORI:  
Tegame per saltare la pasta, tipo wok  

 



 

Seguite i tutorials descritti in alto per preparare la pasta fresca.

Passiamo al sugo di pomodoro. Scaldate una padella, con un fondo di olio d'oliva. Quando sarà caldo, aggiungete la cipolla tritata a dadini a la foglia di alloro e aspettate che inizi a sfrigolare. Quando sarà tutto ben dorato, aggiungete i pomodorini interi pelati e fate sobbollire per 5 minuti. Passato il tempo, aggiungete la passata e aspettate lo stesso tempo. Infine, allungate un po' il sugo con acqua calda e fate cuocere lentamente per almeno un'oretta e finché il sugo sarà ben denso, con il coperchio. Rigirate di tanto in tanto per evitare che il pomodoro si attacchi al fondo. A metà cottura, aggiustate di sale e pepe.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Nel frattempo, in un tegame, scaldate un paio di mestoli di sugo al pomodoro a scioglieteci all'interno un cucchiaio di ricotta forte. Il gusto di questo formaggio è abbastanza persistente, quindi, aggiungete ricotta gradualmente, assaggiate e decidete se incorporarne altra o meno. 

Quando la pasta sarà al dente, scolatela, conservando l'acqua di cottura. Aggiungetela alla salsa alla ricotta forte e portatela a cottura, saltandola ripetutamente e aggiungendo acqua di cottura se si dovesse seccare troppo.

Servite caldo. Obbligatoria la scarpetta.

Foto: Fornelli & Ricette


Vuoi essere aggiornato sulle ultime ricette di "Fornelli & Ricette" o chiedermi maggiori dettagli? Segui la pagina Facebook o Instagram

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Potresti provare anche un altro primo piatto:

Io ho un problema con i funghi: mi piace molto il gusto ma non sopporto la consistenza al palato. Mia zia ninì, quando io ero piccola, cercava di trarmi in inganno con innumerevoli tranelli.

Le orecchiette con le cime di rapa non sono un piatto caratteristico del Salento! Le orecchiette, nel leccese, vengono condite con il sugo di pomodoro

Gli spaghetti al tonno sono uno dei miei primi piatti preferiti.

Iscriviti alla Newsletter!

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette!

Iscrivendoti alla mia Newsletter, ti invierò un messaggio mensile con idee, suggerimenti culinari, novità ed eventi legati alla cucina!
Nessuno spam! Te lo prometto! :-)

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Dai Socials di "Fornelli & Ricette"

Ti piace "Fornelli & Ricette"?
Allora, condividi e segui!

Share With Friends...

Aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici. Social, E-mail o WhatsApp, basta cliccare e condividere!

...And Follow Us:

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette inserite!