informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

paccheri astice

Devo dire che, per preparare questo piatto, si ha bisogno di un certo sangue freddo, poichè questi crostacei vengono venduti generalmente vivi. Quindi, per cucinarli, bisogna eseguire una vera e propria esecuzione.

Senza dubbio, è un piatto pregiato e dall'inconfondibile profumo di mare. Potete prepararlo per un romantico tête-à-tête o per una cena suggestiva tra amici.

Se avete a disposizione un bel gruzzoletto, potete tagliare l'astice in due nel senso della lunghezza e servire i paccheri accompagnati con metà crostaceo per ogni commensale. Nel caso contrario, possiamo tagliarlo in pezzi più piccoli ed insaporire un meraviglioso sugo di gruppo. Non dimenticate bavette e schiaccianoci! Sarà pure un piatto d'élite, ma per gustarlo fino in fondo bisogna affondare le mani e sporcarsi fino ai gomiti.


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI

30 minuti + la pulizia dei crostacei

Facile Per circa 8 persone 

INGREDIENTI:
Paccheri 80 gr a commensale
Astici 2 di grandezza media
Passata di pomodoro 1 lt
Pomodori pelati 1 barattolo
Aglio 1 spicchio
Alloro 1 foglia
Olio d'oliva, sale e pepe q.b.
Origano mezzo cucchiaino
Prezzemolo fresco  1 ciuffetto
Vino bianco Mezzo bicchiere
ACCESSORI:  
Tegami  Coltello affilato
Schiaccianoci  

 


 

Partiamo dai crostacei. Con l'ausilio di un coltello molto affilato, separate di netto la testa dal dorso. Questo...ahimè... è il metodo meno doloroso per uccidere l'astice. A questo punto, tagliate la coda e la testa in due e separate le chele dalla testa. Con l'ausilio di uno schiaccianoci, spezzate le chele senza frantumarle. Ripetete l'operazione per entrambi gli animali. 

Scegliete un tegame o padella abbastanza capiente e scaldatela, con un fondo di olio d'oliva. Quando sarà caldo, aggiungete l'aglio e la foglia di alloro e aspettate che inizi a sfrigolare. Quando sarà tutto ben dorato, aggiungete i crostacei. Saltate un paio di minuti e sfumate con vino bianco. Una volta evaporato, incorporate i pomodorini interi pelati e fate sobbollire per 5 minuti.

Passato il tempo, aggiungete la passata e aspettate lo stesso tempo. Infine, allungate un po' il sugo con acqua calda e fate cuocere lentamente. Aggiustate di sale e pepe, con una spolverata di origano. Continuate la cottura fino a quando il sugo non avrà una consistenza liscia e densa. 

Cuocete i paccheri in abbondante acqua salata. Pochi minuti prima che la pasta sia pronta, dividete i pezzi di astice dal sugo di pomodoro. Quando la pasta sarà al dente, scolatela, conservando l'acqua di cottura, e incorporatela al sugo. Spadellate per un paio di minuti, aggiungendo, se necessario, un mestolo di acqua di cottura, per amalgamare meglio il tutto.

Trasferite i paccheri in un vassoio e ultimate il piatto, aggiungendo gli astici in pezzi, con una spolverata di prezzemolo fresco.

Foto: Fornelli & Ricette


Vuoi essere aggiornato sulle ultime ricette di "Fornelli & Ricette" o chiedermi maggiori dettagli? Segui la pagina Facebook o Instagram

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Potresti provare anche un altro primo piatto:

Purtroppo non sono magra! Purtroppo la pasta è mia nemica! E i latticini non aiutano!

Il cous cous è un alimento di origine africana, ma particolarmente utilizzato anche in Sicilia. Infatti, credo di aver mangiato il cous cous più buono in assoluto della mia vita a Trapani

Elencare i primi piatti salentini senza parlare delle paste fatte in casa è impossibile. Quindi, prima di addentrarsi nelle preparazioni tipiche della tradizione culinaria del Salento

Iscriviti alla Newsletter!

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette!

Iscrivendoti alla mia Newsletter, ti invierò un messaggio mensile con idee, suggerimenti culinari, novità ed eventi legati alla cucina!
Nessuno spam! Te lo prometto! :-)

Dai Socials di "Fornelli & Ricette"

Ti piace "Fornelli & Ricette"?
Allora, condividi e segui!

Share With Friends...

Aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici. Social, E-mail o WhatsApp, basta cliccare e condividere!

...And Follow Us:

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette inserite!