informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

cavatelli cima rapa

I cavatelli alle cime di rapa, come qualsiasi altra pasta alle verdure, per me rappresentano la ricetta del giorno dopo, come riciclo degli ortaggi. La cima di rapa è una verdura di assoluta estrazione meridionale, comunemente utilizzata per i piatti più svariati. Data l'ultima scoperta delle località turistiche del sud, con la relativa gastronomia, è stata abbondantemente sdoganata in tutt'Italia. 

Per quanto mi riguarda, la cima di rapa è buonissima semplicemente lessa e condita con un filo d'olio e una spruzzata di limone. Provare per credere. Oggi, però, la cuciniamo con la pasta!

PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
30 minuti Facile 4

INGREDIENTI:
Cavatelli 70/80 gr a commensale
Cima di rapa 2 chili
Aglio 1 spicchio
Acciughe sott'olio 2
Peperoncino q.b.
Sale e olio d'oliva q.b.
ACCESSORI:  
Tegami  
   

 


 

Mondate le cime di rapa, eliminando le foglie esterne più dure, e lavatele con cura. Mettete a bollire abbondante acqua salata. Quando l'acqua raggiunge il bollore, calate la verdura e fate cuocere per una decina di minuti. 

Quando la verdura sarà quasi cotta, mettete a soffriggere in una padella con un fondo d'olio d’oliva, l'aglio, le acciughe e il peperoncino. Con l'ausilio di una schiumarola, prelevate direttamente la verdura dall'acqua e aggiungetela al soffritto, senza spegnere il fornello dell'acqua di bollitura.

Saltate la verdura per un paio di minuti, allungate con un paio di mestoli e coprite. Nel frattempo, nella stessa acqua di bollitura della cima di rapa, cuocete i cavatelli. Tenetevi un po' in basso con la quantità di pasta da cuocere, perchè, a differenza dei sughi vari, le verdure aggiungono molta quantità nel piatto.

Quando sarà cotta al dente, scolate la pasta, conservando un po' di acqua di cottura. Trasferite la pasta nel tegame con la cima di rapa e saltate il tutto finchè la pasta sarà perfettamente cotta. Se necessario, ammorbidite con l'acqua di cottura. Servite caldo.

Foto: Fornelli & Ricette


Vuoi essere aggiornato sulle ultime ricette di "Fornelli & Ricette" o chiedermi maggiori dettagli? Segui la pagina Facebook o Instagram

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Potresti provare anche un altro primo piatto:

La pasta saltata con le verdure mi da sempre una grande soddisfazione, perchè è rapida da preparare e sempre molto saporita.

Se c'è una cosa che mi piace nelle fredde giornate autunnali, è mangiare o bere creme, vellutate, tisane. Quella che vi presento oggi è una ricetta che a me piace molto

Il porro, conosciuto dai salentini come "spunzale" era l'acqua dei contadini. Economico e facile da coltivare

Iscriviti alla Newsletter!

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette!

Iscrivendoti alla mia Newsletter, ti invierò un messaggio mensile con idee, suggerimenti culinari, novità ed eventi legati alla cucina!
Nessuno spam! Te lo prometto! :-)

Dai Socials di "Fornelli & Ricette"

Ti piace "Fornelli & Ricette"?
Allora, condividi e segui!

Share With Friends...

Aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici. Social, E-mail o WhatsApp, basta cliccare e condividere!

...And Follow Us:

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette inserite!