informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

seppie limone

Avete bisogno di un piatto sano, leggero e gustoso da realizzare in meno di dieci minuti? Eccolo qui! Ve lo presento! Suggeritomi fortemente dal mio capo, ho deciso di preparare le seppie al limone una sera a cena. Il risultato è stato un piatto di pesce fresco ed estivo, che ha convinto tutti i commensali.

Mi rendo conto che il problema principale della seppia è la sua pulizia, ma tutti i banchi di pesce hanno a disposizione i molluschi già puliti. Sono facilmente reperibili anche come prodotto surgelato, da avere sempre a disposizione le freezer. 

In questo caso, io ho optato per la soluzione già pulita ed ho portato a tavola un piatto saporito e salutare in meno di quindici minuti!  


 

PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
20 minuti  Bassa 2-4 persone

INGREDIENTI:
Seppia già pulita 800gr/1 kg
Aglio 1 spicchio
Limone 1
Pangrattato Mezzo bicchiere
Prezzemolo 1 ciuffetto
Sale, pepe e olio d'oliva q.b
STRUMENTI:
Casseruola Tagliere 

 

 

Lavate le seppie e tamponatele con la carta assorbente. Separate la testa dai tentacoli. Tagliate la testa in tre per il verso lungo e riducete i tre pezzi ottenuti in filetti. Separate i tentacoli in singoli pezzi.

Scaldate un fondo d'olio e fate rosolare l'aglio tritato finemente. Aggiungete anche un filo di prezzemolo. Quando l'aglio sarà imbiondito, incorporare i filetti di seppia. Saltate un paio di minuti, abbassate il fornello e coprite con il coperchio, in modo da far cuocere il mollusco con la sua acqua di cottura.

Quando il fondo di cottura inizierà ad asciugarsi, dopo circa un paio di minuti, aggiungete il succo di un limone. Aggiustate di sale e pepe e cuocete finchè il sughetto non si ridurrà. Deve rimanere un fondo di cottura umido, ma non eccessivamente liquido. A questo punto, spegnete il fornello, aggiungete il pane e rivoltate il tutto fino a quando i succhi non saranno stati assorbiti dalla panatura. Spolverate con il prezzemolo tritato.

Il piatto è buonissimo sia caldo, che tiepido...e anche freddo.

Foto: "Fornelli e Ricette".


Vuoi essere aggiornato sulle ultime ricette di "Fornelli & Ricette" o chiedermi maggiori dettagli? Segui la pagina Facebook o Instagram

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Potresti provare anche un altro secondo piatto:

La logica ed in buonsenso richiederebbero di evitare di accendere il forno d'estate!

Le interiora sono largamente utilizzate nella cucina salentina. Sebbene molti siano suscettibili a mangiare questa parte degli animali,

Il mio collega Matteo mi ha regalato due meravigliosi tartufi bianchi, che hanno inondato ufficio, macchina e frigorifero di un profumo dall'essenza unica.

 

Iscriviti alla Newsletter!

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette!

Iscrivendoti alla mia Newsletter, ti invierò un messaggio mensile con idee, suggerimenti culinari, novità ed eventi legati alla cucina!
Nessuno spam! Te lo prometto! :-)

Dai Socials di "Fornelli & Ricette"

Ti piace "Fornelli & Ricette"?
Allora, condividi e segui!

Share With Friends...

Aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici. Social, E-mail o WhatsApp, basta cliccare e condividere!

...And Follow Us:

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette inserite!