informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

fave fritte

Questo articolo è un elogio alla cultura culinaria agricola della mia terra. A volte, quando vado a mangiare fuori, mi stupisco di quanto i nuovi cuochi... o chef che va più di moda...abbiamo bisogno di lavorare gli ingredienti allo stremo per tirarne fuori qualcosa di buono da mangiare. In realtà, spesso questa cosa mi irrita.

Poi, torno a Copertino e, come ormai da tradizione, condivido un pasto con la mia madrina Anna. Sempre come da tradizione, mi fa trovare sul tavolo le fave fritte. Niente maneggiamenti, niente cotture strane...solo prodotto del territorio, olio buono e sale. Le fave fritte sono la quintessenza dell'aperitivo salentino. Croccanti, saporite e leggermente sapide, solo l'accompagnamento perfetto per una birra ghiacciata, in una calda sera estiva. Impegno zero, risultato 1000!

Vediamo insieme come procedere.


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
Un giorno di riposo + 30 minuti di cottura Facile -

INGREDIENTI:
Fave secche 500 gr
Olio per friggere q.b.
ACCESSORI:  
Tegame per friggere Contenitore
Vasetto con chiusura ermetica  

 

 

Per la seguente ricetta, potete utilizzare sia fave secche decorticate che con la buccia, meglio se biologiche e a km0. Se utilizzate le fave con la buccia, abbiate cura di rimuoverla prima della cottura. Iniziate con l'idratare le fave. Devono stare a mollo in acqua fredda per almeno 10-12 ore. Passato il tempo, scolate i legumi e risciacquateli.

A questo punto, devono essere asciugate per bene. Stendete un canovaccio su un piano, disponete le fave ben distanziate e copritele con un altro strofinaccio. Tamponate delicatamente tutta l'acqua in eccesso e lasciate asciugare all'aria per un altro paio d'ore.

Fate scaldare abbondante olio e, quando sarà pronto, immergete le fave, poco alla volta. Friggete i legumi finchè non saranno ben dorati in superficie. Non abbiate fretta. Servono almeno 6-7 minuti. Asciugate le fave su carta assorbente e condite con sale fino. 

La quantità di fave negli ingredienti è sufficiente per un po' di scorta. Quando i legumi saranno ben freddi, conservateli in barattoli ermetici e manterranno la loro fragranza a lungo.

Foto: "Fornelli e Ricette".


Vuoi essere aggiornato sulle ultime ricette di "Fornelli & Ricette" o chiedermi maggiori dettagli? Segui la pagina Facebook o Instagram

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

E se preparassi anche:

Ecco!...Questa è la classica ricetta ingannevole sia nel nome che nella vista...sembrano pizzette, si chiamano pizzette, ma non sono pizzette!

Non vi fate ingannare dal colore un po' mogio di questi involtini!

F: "Puoi capire molto dalle polpette che una persona mangia..."M: "Davvero?"

Iscriviti alla Newsletter!

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette!

Iscrivendoti alla mia Newsletter, ti invierò un messaggio mensile con idee, suggerimenti culinari, novità ed eventi legati alla cucina!
Nessuno spam! Te lo prometto! :-)

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Dai Socials di "Fornelli & Ricette"

Ti piace "Fornelli & Ricette"?
Allora, condividi e segui!

Share With Friends...

Aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici. Social, E-mail o WhatsApp, basta cliccare e condividere!

...And Follow Us:

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette inserite!