informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

taccole pomodoro

Il piattone è una verdura che ho avuto il piacere di conoscere una volta trasferitami a Milano. Non l'avevo mai visto in vita mia e non capivo cosa fosse!

Di certo, è un baccello. In particolare. si tratta di un legume, perché di fatto appartiene alla famiglia dei fagioli. Ho provato a prepararlo in umido con il pomodoro e il risultato è stato veramente molto gustoso!

Mi sono sempre vantata di essere semplicemente un'amante della buona cucina e non una food blogger. Quindi, ho lasciato la foto originale, che nasconde un mio errore!

Le patate che vedete, infatti, non sono un ingrediente richiesto, ma le ho aggiunte dopo perché ci ho dato dentro con il sale. La patata assorbe il sale in eccesso, riparando ad un possibile disastro.

La cottura che vi presento, che poi rappresenta la stufatura delle verdure, è generalmente definita dai salentini veraci "'nfucata", cioè affogata, poiché la verdura viene affogata con la propria acqua di vegetazione. Questo tipo di cottura viene utilizzata per la maggior parte degli ortaggi nel Salento.


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
15 minuti Facile 4-5 persone

INGREDIENTI:
Piattoni Mezzo chilo
Cipolla 1
Pomodori datterini o maturi 4-5
Olio d'oliva, sale e pepe q.b.
ACCESSORI:  
Tegame con il coperchio  

 


Mondate i piattoni, eliminando le estremità da entrambe le parti. Lavateli accuratamente. Sbucciate la cipolla e tagliatela a spicchi. Lavate i pomodori e tagliateli a metà.

In un tegame, fate scaldare un filo d'olio d'oliva. Aggiungete tutte le verdure a crudo a fate sfrigolare per un paio di minuti. Passato il tempo, aggiungete una presa di sale grosso, abbassate il fornello e coprite con il coperchio. A questo punto, la verdura inizierà a perdere la propria acqua e faciliterà la cottura. Se dovesse asciugarsi troppo prima che i piattoni siano cotti, aggiungete mezzo bicchiere di acqua calda.

Per non rovinare la verdura, non uso utensili per rigirarla. Chiudete il tegame con il coperchio, afferrate i manici con delle presine, facendo pressione al contempo anche sul coperchio, e agitate la padella. In questo modo gli ingredienti di amalgamano senza disfarsi. Continuate a cuocere finchè i piattoni non si infilzeranno facilmente con la forchetta. Io consiglio di mangiarli un po' croccanti.

Foto: Fornelli&Ricette.


Vuoi essere aggiornato sulle ultime ricette di "Fornelli & Ricette" o chiedermi maggiori dettagli? Segui la pagina Facebook o Instagram

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Potresti provare anche un altro contorno:

Le orecchie di elefante in realtà sono una varietà di funghi che, per colore e forma, ricordano le orecchie del pachiderma africano.

Il piattone è una verdura che ho avuto il piacere di conoscere una volta trasferitami a Milano.

Delizioso, colorato, irresistibile, ma soprattutto facile e veloce da preparare!

Iscriviti alla Newsletter!

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette!

Iscrivendoti alla mia Newsletter, ti invierò un messaggio mensile con idee, suggerimenti culinari, novità ed eventi legati alla cucina!
Nessuno spam! Te lo prometto! :-)

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Dai Socials di "Fornelli & Ricette"

Ti piace "Fornelli & Ricette"?
Allora, condividi e segui!

Share With Friends...

Aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici. Social, E-mail o WhatsApp, basta cliccare e condividere!

...And Follow Us:

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette inserite!