informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

puntarelle alloro

Le puntarelle o cicorie catalogne sono un contorno molto diffuso e molto apprezzato sulle tavole dei salentini. La preparazione che vi descrivo, che rappresenta la stufatura delle verdure, è generalmente definita "'nfucata", cioè affogata, poichè la verdura viene affogata con la propria acqua di vegetazione. Questo tipo di cottura, a casa mia, viene utilizzata per la maggior parte degli ortaggi.

Le puntarelle all'alloro sono stufate con queste fantastiche foglie, che conferiscono alla verdura, un profumo molto particolare che si sposa perfettamente con il loro gusto. Per rendere questo piatto acora più completo, potete aggiungere finocchi a fette e cipolle. Il risultato sarà molto gustoso.


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
30 minuti Facile 4 persone

INGREDIENTI:
Puntarelle 1 kg
Cipolla 1
Alloro 2-3 foglie
Sale e pepe q.b.
Olio d'oliva q.b.
ACCESSORI:  
Casseruola  

 

 

Mondate le puntarelle eliminando le foglie ammaccate e quelle esterne più dure. Conservate le foglie integre e tagliatele a pezzetti. Separate le infiorescenze in singoli pezzi. Lavate abbondantemente e mettete la verdura a scolare. Pelate una cipolla e tagliatela a spicchi.

In una casseruola, versate sul fondo l'olio d'oliva...un po' abbondante. Versate a freddo le verdure, le foglie di alloro ed una spolverata di sale grosso. Sistemate la casseruola sul fornello, chiusa dal coperchio. Quando le verdure iniziano a sfrigolare, rivoltatele di tanto in tanto, agitando la pentola. Se la verdura sembra attaccarsi alla casseruola, aggiungete mezzo bicchiere di acqua calda. Fate cuocere finchè le infiorescenze si infilzeranno facilmente con una forchetta. Ci vuole al massimo una decina di minuti. 

Sono buone da mangiare sia calde che a temperatura ambiente.

Foto: Fornelli&Ricette.


Vuoi essere aggiornato sulle ultime ricette di "Fornelli & Ricette" o chiedermi maggiori dettagli? Segui la pagina Facebook o Instagram

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Potresti provare anche un altro contorno:

Un’ottima alternativa alla patatine fritte, per servire a tavola qualcosa di più genuino.

Chi ha detto che le verdure non possono essere appetitose? Vi presentiamo una ricetta da forno semplice e gustosa, dai colori e sapori d'autunno!

Ovviamente...la crème fraîche, ossia crema acida, è a modo mio. Nella tradizione, infatti, la panna acida è una crema semiliquida dal retrogusto acidulo a base di yogurt e panna.

Iscriviti alla Newsletter!

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette!

Iscrivendoti alla mia Newsletter, ti invierò un messaggio mensile con idee, suggerimenti culinari, novità ed eventi legati alla cucina!
Nessuno spam! Te lo prometto! :-)

Dai Socials di "Fornelli & Ricette"

Ti piace "Fornelli & Ricette"?
Allora, condividi e segui!

Share With Friends...

Aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici. Social, E-mail o WhatsApp, basta cliccare e condividere!

...And Follow Us:

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette inserite!