informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

gelatine frutta

Le gelatine al mango, o più generalmente, le gelatine alla frutta sono dei dolcettini salutari e sfiziosi dove l'unico ingrediente è, appunto, costituito da frutta fresca. Possono essere "panate" nello zucchero e mangiate come caramelle o utilizzare per arricchire dolci e creme al cucchiaio.

Ad esempio, io ho preparato queste gelatine per decorare una torta al cioccolato...quelle avanzate almeno...perchè per ogni sfera sformata, una andava direttamente in bocca e l'altra sulla torta. Un altro esempio per un uso "chic" delle gelatine? Una bella sfera di gelatina alla pera, adagiata sul un cubotto di formaggio! Ma che figurone fareste nei vostri aperitivi!

Le gelatine sono un ottimo rimedio per lavorare e conservare frutta in eccesso e possono essere conservate nel freezer e scongelate al bisogno. La ricetta che vi presento va bene con qualsiasi frutta. Io ho usato la polpa di mango, ma lo stesso quantitativo può essere sostituito con qualsiasi polpa o succo di frutta!


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI

 4/5 ore

Facile /

INGREDIENTI:  
Polpa di mango o qualsiasi frutta vi piaccia 500 gr
Acqua 500 ml
Zucchero 50 gr
Gelatina per dolci 20 gr
ACCESSORI:  
Frullatore ad immersione  Stampi per ghiaccioli rotondi o teglia 

 

Partiamo con una nota sulla gelatina. Con le mie dosi, ottenete delle gelatine sostenute ma morbide. Se volete ottenere un effetto tipo caramelle geleè, quindi più dure, dovete aggiungere ancora un po' di gelatina. Diciamo 25 gr in totale.

Eliminate la buccia dalla frutta e ricavatene la polpa. Mettete i fogli di gelatina a mollo in acqua fredda. Sistemate la frutta, l'acqua e lo zucchero in una casseruola e portate ad ebollizione. Non appena inizia il bollore, spegnete il fornello e frullate il composto, ottenendo una crema liscia. A questo punto, strizzate bene i fogli di gelatina ed incorporateli alla frutta. Mescolate bene, assicurandovi che la gelatina si sciolga. Fate intiepidire. 

Passato il tempo, foderate la teglia con pellicola alimentare resistente al calore. Versate la crema di mango nello stampo per ghiaccioli o nella teglia o in qualsiasi contenitore avrete scelto. Fate raffreddare completamente e spostate le forme nel frigo. Devono rassodare almeno per 3/4 ore.

Il vantaggio dell'usare i ghiaccioli è che le gelatine sono già in formato "mono-caramella". Se usate una teglia, dovrete tagliare la gelatina a pezzetti, a seconda dell'uso che ne farete. Nel mio caso, ho usato entrambi. La parte rotonda serviva all'interno del pan di spagna, insieme alla crema. Le mini-gelatine, invece, hanno decorato la superficie.

gelatine frutta dett 1

Se usate i ghiaccioli, una mezz'oretta prima di usare le gelatine, spostateli nel freezer. Questo vi permetterà di maneggiare meglio le sfere e sformarle con semplicità. 

NOTE:

Se vi avanza la gelatina di frutta, potete congelarla e usarla poi come più vi piace. Io, ad esempio, ho fatto un cerchio troppo grande per la mia torta ed ho dovuto rifilarlo. La parte avanzata l'ho congelata. L'ho usata in un secondo momento, tagliata a pezzettini, in una crema al mascarpone al cucchiaio. Buonissima!

Se siete curiosi di vedere come ho utilizzato la gelatina al mando, date uno sguardo qui:

Mud cake al cioccolato fondente e gelatine al mango

Foto: Fornelli & Ricette.


Vuoi essere aggiornato sulle ultime ricette di "Fornelli & Ricette" o chiedermi maggiori dettagli? Segui la pagina Facebook o Instagram

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Potresti provare anche un altro dolce:

La cheesecake ai mirtilli è uno dei miei dolci americani preferiti. Il morbido e dolce della crema, contrasta perfettamente con l'aspro ed il croccante dei mirtilli.

Partiamo dal presupposto che questa torta è stata la mia prima volta in assoluto...prima torta a piani, primi fiori in pasta di zucchero, prima namelaka, primo effetto naked.

La red velvet è uno dei capisaldi della pasticceria americana, insieme alla cheese cake cotta.

Iscriviti alla Newsletter!

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette!

Iscrivendoti alla mia Newsletter, ti invierò un messaggio mensile con idee, suggerimenti culinari, novità ed eventi legati alla cucina!
Nessuno spam! Te lo prometto! :-)

Dai Socials di "Fornelli & Ricette"

Ti piace "Fornelli & Ricette"?
Allora, condividi e segui!

Share With Friends...

Aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici. Social, E-mail o WhatsApp, basta cliccare e condividere!

...And Follow Us:

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette inserite!