informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

frittata cavolfiore

La frittata rappresenta quel piatto utile e versatile per soddisfare qualsiasi scopo: svuotafrigo, aperitivo, secondo, gita fuori porta , perfetta sia calda che fredda! In questo caso, la mia esigenza era quella di far fuori una porzione di cavolfiore lesso che si aggirava nel frigo in attesa di essere mangiata da mio marito. La sua frase tipica di quando preparo le verdure è: "Adesso non mi va...la mangio domani a pranzo", per finire coperte da altri prodotti in frigo fino alla morte naturale.

Oggi, ero sola a pranzo ed ho pensato ad una frittatina monoporzione! Alla fine, li ho giustiziati io! :-)


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
30 minuti Facile 1 persona

INGREDIENTI:  
Cavolfiore lesso 200 gr
Uova 2
Pangrattato Due cucchiai
Formaggio grattuggiato piccante Due cucchiai
Sale e pepe q.b.
Olio d'oliva q.b.
ACCESSORI:  
Tegame rotondo di circa 12 cm di diametro  
Ciotola   

 

In una ciotola, sbattete le uova, insieme agli aromi, il pangrattato e il formaggio. Aggiustate di sale e pepe e, infine, amalgamate con il cavolo già lesso. 

Usate un tegame basso, rotondo e antiaderente, di circa 10-12 cm di diametro. Bagnate il fondo con olio d'oliva e riversate l'impasto. Cuocete a fuoco basso con il coperchio fino a quando non si sarà completamente rassodata. Non abbiate fretta di girarla e non abbiate paura se il fondo s'imbrunisce. Con l'ausilio di una paletta, staccate delicatamente i bordi dalla padella. 

Rivoltate un piatto piano sulla padella, spostatevi sulla bocca del lavabo per evitare di imbrattare tutta la cucina, e con un movimento veloce, passate la frittata dalla padella al piatto. Fatto questo, fate scivolare la frittata, tenendo la parte meno cotta verso il basso, nella stessa padella. Cuocete per altri 2/3 minuti.

Adagiate dei fogli di carta assorbente su un piatto piano e ripetete l'operazione fatta prima, per trasferire la frittata sul piatto. Tamponate anche la superficie superiore con la carta. Quando l'olio in eccesso sarà assorbito, spostate la frittata in un piatto da portata.

Foto: Fornelli & Ricette


Vuoi essere aggiornato sulle ultime ricette di "Fornelli & Ricette" o chiedermi maggiori dettagli? Segui la pagina Facebook o Instagram

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Potresti provare anche un altro secondo piatto:

Purtroppo stiamo vivendo dei momenti molto difficili in Italia. La precauzione che si chiede è di una semplicità elementare, anche se a volte può risultare difficile: stare a casa

Classico, sempre all’altezza di cene importanti e altrettanto apprezzato nelle occasioni informali!

Ieri sera avevo disilluso mia marito con una cena a base di bruschette veloci, poi ho aperto il frigorifero ed ho visto le uova.

Iscriviti alla Newsletter!

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette!

Iscrivendoti alla mia Newsletter, ti invierò un messaggio mensile con idee, suggerimenti culinari, novità ed eventi legati alla cucina!
Nessuno spam! Te lo prometto! :-)

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Dai Socials di "Fornelli & Ricette"

Ti piace "Fornelli & Ricette"?
Allora, condividi e segui!

Share With Friends...

Aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici. Social, E-mail o WhatsApp, basta cliccare e condividere!

...And Follow Us:

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette inserite!